Studenti e onlus “spiccano il volo” con Suan Selenati, campione mondiale a squadre di deltaplano - NUOVA ATLETICA DAL FRIULI


News: Studenti e onlus “spiccano il volo” con Suan Selenati, campione mondiale a squadre di deltaplano
(Categoria: Misc)
Inviato da Giulia
ven 30 ottobre 2015 - 16:45:09


2015_melograno_suan.jpgCinquecento studenti e rappresentanti delle associazioni onlus stamattina, all'Auditorium Zanon, hanno “spiccato il volo” con Suan Selenati, campione mondiale a squadre di deltaplano e autore della traversata Zoncolan - Monte Olimpo, presente in veste di testimonial al 18° Meeting Sport Solidarietà Giovani organizzato dalla Nuova Atletica dal Friuli.

“Il volo non è solo una passione, ma una palestra di vita che responsabilizza, aiuta a prendere coscienza delle capacità e ti sprona a migliorare”, questa la dichiarazione di chi è cresciuto tra i pionieri di questa disciplina, che nel corso dell'incontro dal titolo “Lo Sport fra competizione, etica e integrazione sociale” condotto da Giorgio Dannisi, Presidente delle Naf, ha invitato i ragazzi a scoprire le proprie possibilità e sperimentare, come nella vita, la voglia di fare e di raggiungere gli obiettivi desiderati facciano la differenza.
Messaggio ribadito anche da parte di Stefano Stefanel, dirigente del Liceo Marinelli, Raffaella Basana, assessore del Comune di Udine, Elisa Battaglia, assessore della Provincia di Udine, e Vittorino Boem, consigliere regionale, che, riprendendo le parole del moderno Icaro, hanno spronato gli studenti a rincorrere i loro sogni, per i quali può valer la pena di rinunciare a qualcosa.



Preparazione teorica e fisica, oltre che organizzazione, tattica e lucidità, questi gli ingredienti con cui il più giovane componente della nazionale, che quest'anno ha conseguito il quarto titolo mondiale consecutivo in Messico, descrive il volo, considerato uno sport accessibile a tutti. “Accompagno in volo chi, anche se diversamente abile, vuole provare a librarsi in aria, dove le barriere fisiche e mentali non esistono”, queste le parole di Suan, parole in linea con la filosofia della decima edizione del progetto di sport integrato “Dai e Vai”. Il progetto, che ha ricevuto il plauso dal parte di Claudio Bardini dell'Ufficio Educazione Fisica di Udine e  di Giovanni De Piero, vicepresidente del CIP FVG, coinvolge studenti e persone disabili in incontri sportivi al fine di favorire l'integrazione e l'inclusione sociale.

“I cambi di programma e gli imprevisti non sono mancati, ma eravamo certi che in un modo o nell'altro avremmo raggiunto l'Olimpo”, afferma il campione carnico, salito alla ribalta della cronaca nel 2013 con l'amico Manuel, con cui, quarantatré giorni dopo il decollo dallo Zoncolan, ha raggiunto la vetta ellenica. Entrando a contatto con diverse culture e con un territorio martoriato come quello dei Balcani, dove per sbaglio i due piloti sono entrati in una zona minata, l'impresa sportiva è diventata anche “esperienza di vita e fonte di riflessione”, come la definisce Suan, che ricorda i sorrisi e la grande ospitalità riscontrata lungo tutto il percorso.

2015_suan_gruppo.jpg
“E' sicuro che continuerò a stare con i piedi in aria, sperando di riuscire a togliermi ancora qualche soddisfazione con la nazionale – nel 2016 europei e pre-mondiali -, ma in futuro vorrei riuscire a trasformare la passione in lavoro, aprendo una mia scuola”, afferma il campione carnico, impegnato a dar forma ad una nuova grande impresa ancora top secret, ma che certamente avrà come punto di partenza le montagne della sua Carnia. In veste di istruttore di volo ed accompagnatore, oltre che di maestro di sci, Suan promuove a tutto tondo il territorio friulano, nei cui cieli si auspica possano essere disputati i Mondiali nel 2019.

Il Comitato Sport Cultura Solidarietà, che collabora alla realizzazione dell'evento, ha consegnato all'atleta, che nonostante il ricco palmares ha mantenuto intatta la semplicità, il premio “Melograno d'Argento per il sociale”, istituito per premiare coloro che con “le buone pratiche” hanno promosso la cultura sociosolidale.

La manifestazione è patrocinata e realizzata d'intesa con Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Udine,  Comune di Udine, Ufficio Scolastico Regionale – Ufficio E.M.F.S. di Udine, Liceo “G. Marinelli”, Comitato Italiano Paralimpico, Coni FVG, AICS di Udine, Special Olympics Italia, Comitato Sport Cultura Solidarietà e il progetto di sport integrato “Dai e Vai”.
Un sentito ringraziamento a Friuladria Crédit Agricole, Confindustria Udine, Amga Energia&Servizi – Hera Comm, Centro Friuli - Sharp, Immobiliare Friulana Nord e Moroso.



Questa news proviene da NUOVA ATLETICA DAL FRIULI
( http://www.nuovatletica.it/atletica/news.php?extend.86 )